di Edoardo BARBAROSSA – “Quando si parla di Sud, si pensa ad una patologia, quasi una pandemia, per risolvere la quale occorre uno sforzo sovraumano e un dispendio enorme di risorse pubbliche.

Questo è stato il modo in cui si è affrontata la “questione meridionale” nei decenni, sin dalla prima rivoluzione industriale. Ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti, l’inefficacia di questo metodo è palese. La cosa certa è che l’Italia è un Paese che evidenzia fratture, disuguaglianze, divisioni”

Leggi su INTERRIS